Endocrinologia

Cosa è il sistema endocrino?

L’organismo umano può essere paragonato a un sistema in continuo scambio con l’ambiente che lo circonda, sottoposto a continue variazioni provenienti sia dall’esterno che dall’interno.

Perché questo sistema possa funzionare al meglio, le variazioni devono essere tenute sotto controllo così che l’organismo possa adattarsi gradualmente e senza danni alle nuove condizioni.

La comunicazione tra le cellule che compongono il nostro organismo si verifica attraverso il trasferimento di informazioni mediante messaggi o segnali chimici ed elettrici, ed è mediata dai sistemi endocrino, nervoso e immunitario, strettamente integrati fra loro.

Il sistema endocrino trasmette segnali che consentono il trasferimento delle informazioni tramite messaggeri chimici, il sistema nervoso trasferisce segnali elettrici, quello immunologico modula le reazioni della immunosorveglianza.

I neurotrasmettitori circolano nel sangue come ormoni; gli impulsi nervosi esercitano effetti sulla secrezione di ormoni quali, ad esempio. il testosterone e l’insulina. Il sistema immunitario è soggetto alla modulazione nervosa e ormonale: la produzione di citochine da parte dei linfociti può influenzare la funzione di molte cellule endocrine.

Questo complesso di sistemi si occupa, quindi, di controllare i segnali esogeni, che provengono cioè dall'ambiente esterno, ed endogeni, che provengono dall'interno dell'organismo stesso, di integrare queste informazioni e di agire in modo tale da garantire l’omeostasi, la riproduzione e la continuità della specie.

L’azione del sistema endocrino può essere paragonato a un processo di comunicazione che preveda un mittente, un messaggio che si muove dal punto in cui viene emesso fino a dove può essere recepito, un mezzo di supporto al messaggio e, infine, un destinatario.

Il mittente è rappresentato da una ghiandola “endocrina”, dal greco “endo” (interno) e “κρίνω” (verbo che significa secernere). Il messaggio è un comando di attivazione o inibizione di specifiche funzioni cellulari ed è trasportato da sostanze chimiche, gli ormoni(dal verbo greco “ορμάω” che significa stimolare, eccitare), che viaggiano nel torrente circolatorio. I destinatari sono cellule bersaglio in possesso di recettori ai quali si legano, in modo specifico, gli ormoni.

Vengono compresi nel sistema endocrino anche altri due sistemi quello paracrino e autocrino. Nel primo i messaggeri chimici vengono rilasciati nel liquido extracellulare, non percorrono grandi distanze e raggiungono cellule vicine a quelle che li hanno prodotti. Nel sistema autocrino i messaggeri chimici hanno la funzione di autoregolare l’attività delle stesse cellule che li hanno prodotti e sono organo-specifici.

L’attività delle ghiandole endocrine è a sua volta attivata o inibita da messaggi che arrivano da altri distretti dell’organismo, con la creazione di uno schema di comunicazione circolare. 

Come è composto il sistema endocrino?

Il sistema endocrino comprende diverse ghiandole endocrinedefinite come insiemi di cellule specializzate nella sintesi, secrezione e rilascio di ormoni.

Le principali ghiandole del sistema endocrino sono: l’ipotalamo, l’ipofisi, la tiroide e le paratiroidi, il pancreas, le ghiandole surrenali, le gonadi (ovaia nella donna e testicoli negli uomini).

Data ultimo aggiornamento: 12 ottobre 2018